Centro ricreativo diurno (CAMPO ESTIVO)

Il centro ricreativo diurno (CRD), attivo ormai da anni nella Fondazione padre Oreste Cerri (ONLUS), Villaggio del Fanciullo, nel rispetto della normativa vigente applicabile, propone attività ricreative ed educative di socializzazione ai minori, durante le vacanze scolastiche estive.

L’attenzione alla creatività ed allo sviluppo dei bambini e dei ragazzi, elementi centrali del Centro Ricreativo Estivo, rappresentano, in sostanza, l’esigenza di promuovere in loro la consapevolezza delle proprie possibilità e la “consapevolezza di sé”, come progressiva capacità di autonoma valutazione dell’utilizzo delle proprie competenze sul piano personale e sociale.

COSA FAREMO QUEST’ANNO….

Consapevoli del fatto che la pandemia ha allentato la sua mora ma che non è ancora stata sconfitta, abbiamo deciso di organizzare il Campo Estivo partendo dal presupposto che stiamo sì vivendo una situazione delicata ma che, come già lo fatto lo scorso anno, è comunque necessario far ritrovare ai nostri ragazzi una “sana” normalità.

Affinché il piacere del bambino di stare con gli altri amici e di giocare diventi un momento di crescita personale, un modo per scoprire e approfondire i rapporti umani, e possa essere riconosciuto come un diritto di tutti i bambini, è necessario pensare e progettare spazi e tempi adatti allo scopo: dobbiamo certamente continuare a proteggere i nostri bambini e ragazzi, ma senza spaventarli. È necessario dialogare con loro sui rischi e sui comportamenti da tenere, per responsabilizzarli e far maturare in loro la consapevolezza che anche momenti difficili, se affrontati con criteri validi, possono e devono essere superati!

Le attività del centro estivo che ci proponiamo di realizzare, oltre a prevedere l’aspetto ludico e ricreativo, vogliono essere un’occasione di crescita.

L’estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle lezioni; è il momento più atteso di tutto l’anno, perché ci si può ritrovare con gli amici.

Il progetto “IL COLORE DEI PENSIERI” ha perciò il compito di favorire la percezione cromatica che non coinvolge solo la vista, ma anche la mente, il pensiero, l’immaginazione, la sfera emotiva e l’area linguistica.

Che mondo sarebbe senza un po’ di colore? Che si intenda in modo metaforico o meno, la vita è sicuramente migliore con i colori.

Questi sono capace di rispecchiare il nostro stato emotivo e possono trasmetterci sensazioni diverse alla sola vista, e su cercherà di raggiungere questo obiettivo intrecciando l’aspetto animativo con quello educativo.

Ogni bambino comunica le proprie emozioni anche tramite l’uso di un altro linguaggio oltre a quello verbale: il linguaggio dei colori.

I colori esercitano sui bambini una grande attrattiva: costituiscono un grande mezzo espressivo e consentono la fruizione di esperienze ad alto valore formativo.

Il mondo è pieno di colori e noi ci siamo dentro, sono intorno a noi e dentro di noi… nei nostri pensieri, nei nostri sogni.

Un percorso didattico deve nascere dagli interessi dei bambini, proponendo attività in cui essi trovino il gusto della sorpresa e della novità.

I colori esercitano una grande attrattiva nella vita dei bambini perché sono fra le principali forme di gioco creativo e perché stimolano la comunicazione portando ad una maggiore conoscenza di sé e del mondo che li circonda.

Nell’organizzazione delle attività, particolare attenzione, verrà riposta nella creazione di gruppi specifici dedicati, fornendo anche un’attività di supporto per il potenziamento di quelle competenze che la discontinuità di presenza a scuola ha limitato.

Al personale che sarà impiegato verrà fatto un corso di aggiornamento sulla gestione del rischio COVID.

I genitori dovranno essere coprotagonisti e corresponsabili del progetto, accompagnando i figli ad orari differenziati e comunicando prontamente sintomi para-influenzali dei propri figli.

Si prediligeranno le attività svolte all’aria aperta, per garantire il necessario distanziamento fisico; nelle attività svolte all’interno, sarà invece posta moltissima attenzione ad una adeguata areazione.

Tutte le aree frequentate dai bambini e le attrezzature saranno adeguatamente igienizzate e sanificate, così da garantire a bambini, ragazzi ed operatori di vivere il centro estivo in massima sicurezza.

GLI SPAZI UTILIZZATI DAL CAMPO ESTIVO SARANNO AD USO ESCLUSIVO DEI BAMBINI, DEI RAGAZZI E DEGLI OPERATORI. AD ESSI ACCEDERANNO SOLO GLI OPERATORI. NON SONO AMMESSI ESTRANEI, al fine di tutelare i nostri giovani!

L’INGRESSO AL SERVIZIO AVVERRA’ DALLA VIA GRAMSCI.

La modulistica è disponibile nell’apposita sezione; le domande di iscrizione potranno essere inoltrate a mezzo mail all’indirizzo info@villaggiofanciullo.it

Modulistica